Rispetto della legge si, ma a targhe alterne.

La Corte dei Conti manda la Guardia di Finanza per un sopralluogo nello stabile romano di via Napoleone III, occupato illegalmente dal partito Casapound (dove da anni vivono famiglie italiane senza dimora), e gli viene negato dagli stessi militanti, con frasi civili del tipo “se entrate sarà un bagno di sangue”.

Io personalmente credo che le legge debba essere rispettata sempre, a prescindere dal colore di pelle o politico del soggetto coinvolto. Dirò di più: deve essere rispettata anche a seconda della fede in cui il soggetto interessato crede.

Premesso tutto questo mi chiedo dove siano i tanti amministratori della maggioranza di destra di Pistoia che in questi giorni si sono mossi compulsivamente per dichiarare il loro sostegno all’intervento alla Chiesa di Vicofaro, secondo – per il quantitativo di forze dell’ordine e di soggetti pubblici coinvolti – all’arresto di Toto Riina. Ecco, dove sono? 

Perché se va bene l’impiego delle forze competenti per far rispettare le regole (anche se si potrebbe discutere sulla proporzione con cui si interviene, che mi è parsa alquanto esagerata) a Vicofaro, immagino valga la stessa cosa anche per i “moderati” militanti di Casapound, no?!

Ditemi se sbaglio, perché vi sento silenti e, sinceramente, la cosa mi preoccupa assai.

Got anything to say? Go ahead and leave a comment!