Archive from giugno, 2018
Giu 25, 2018 - POLITICA NAZIONALE    No Comments

L’ascesa globale del nazional-populismo

L’esito del secondo turno delle elezioni amministrative non fa altro che confermare un trend che si era conclamato alle scorse elezioni politiche del 4 marzo e in parte alle elezioni locali di un anno fa.

Per non cadere in banali spiegazioni, vi invito a leggere l’editoriale sull’ascesa dei “nazionalpopulismi” di Claudio Martelli su Il Foglio, oramai il mio quotidiano preferito per la validità dei contenuti.

(CLICCA QUI)

“Attenzione: a essere sotto schiaffo non è la democrazia genericamente intesa, piuttosto quel sistema di libertà individuali per tutelare le quali la democrazia è stata impiantata e senza le quali la democrazia diventa un simulacro, peggio, un’ipocrita messinscena.”

 

 

Giu 19, 2018 - POLITICA NAZIONALE    No Comments

Orgogliosamente stonato.

Vi dico la verità: la situazione politica odierna, in Italia, mi preoccupa.

A tratti mi fa paura.

Ma guardate, non mi fa paura Salvini, da cui non mi aspettavo niente di diverso. Mi fa paura il consenso che raccoglie nell’opinione pubblica, diffusa e trasversale. Dalla battaglia sui migranti, fatta sulla pelle di 697 persone (tra cui 12 donne in stato interessante e oltre 100 minori non accompagnati, ovvero senza babbo ne mamma) tenuta a galleggiare in mare, all’annuncio della schedatura dei rom italiani e non.

Temi che hanno accolto il bene placito dell’uomo comune, andando a solleticare gli istinti più primitivi, “di pancia” potremmo dire.

 

Read more »

Giu 1, 2018 - POLITICA LOCALE    1 Comment

La sindrome da ambientalismo barricadero.

Il Tar della Toscana, a fine 2016, esaminò il ricorso contro la realizzazione del termovalorizzatore di Case Passerini presentato da una serie di associazioni ambientaliste, coadiuvate dal Comune di Campi Bisenzio e successivamente da quello di Sesto Fiorentino. All’epoca respinse tutte le rilevazioni critiche segnalate sulla localizzazione del nuovo impianto e sull’insufficienza dello studio d’impatto ambientale ed accolse soltanto la parte inerente all’autorizzazione, che era stata rilasciata dalla Città Metropolitana di Firenze e che, secondo il tribunale amministrativo, era illegittima perché non erano state compiute le opere di mitigazione ambientale (il cosiddetto “parco della Piana fiorentina”).

Read more »