Lug 26, 2011 - POLITICA NAZIONALE    No Comments

Omofobia. Un’altra occasione perduta.

Oggi con 293 si, 250 no e 21 astenuti è stata votata la mozione che dichiarava incostituzionale il disegno di legge dell’onorevole Concia(PD) a favore dell’introduzione nel codice penale del reato di omofobia. Il centro destra, eccetto Futuro e Libertà, ha votato in modo compatto, facendo rimanere l’Italia nuovamente al palo nei confronti degli altri partner europei.

Qui non stavano parlando nè di coppie di fatto nè di matrimoni tra omosessuali(discussioni che non potremo rinviare all’infinito) ma semplicemente di un reato, quello inerente all’omofobia. In questi ultimi anni, direi anche negli ultimi mesi, in molte città tanti ragazzi o ragazze sono state infamate e spesso anche attaccate fisicamente, soltanto perchè omosessuali. Le giustificazioni che Buttiglione o Pecorella hanno dato rispetto al loro voto sono state ancor più deprimenti. Hanno dichiarato che l’introduzione di questo tipo di discriminazione avrebbe scatenato una guerra tra le tante minoranze della società, generando così una situazione non governabile.

L’onorevole Concia, che in questi mesi ha lavorato insieme al ministro Carfagna, che infatti ha votato diversamente dal PdL, ha fatto un opera egregia che dovrà quanto prima essere ripresa. Questa battaglia di civiltà non deve essere assolutamente abbandonata perchè ne va della maturità della nostra “sciagurata” società.

Intanto però incassiamo l’ennesimo colpo di una fantomatica maggioranza grezza e ignorante.
http://tv.repubblica.it/static/swf/z_adv_player.swf

Got anything to say? Go ahead and leave a comment!