Archive from febbraio, 2017
Feb 1, 2017 - POLITICA LOCALE    No Comments

In merito alla proposta di Don Massimo.

La presenza di un luogo di culto dignitoso e degno di essere chiamato come tale, a prescindere dalla religione, è un segno di civiltà. Sul fatto che i credenti di fede islamica abbiano il diritto di avere un luogo di preghiera degno sono in perfetta sintonia con il parroco, nonché amico, Don Massimo Biancalani. Ritengo che garage , e sottoscala improvvisati non si possano definire luoghi di culto. La questione dei contributi pubblici a confessioni religiose è disciplinata da leggi dello Stato e ad esse le amministrazioni locali si riferiscono nella loro azione amministrativa e nell’utilizzo delle risorse di cui dispongono. Certo è però che l’Amministrazione debba avviare un confronto con la Comunità Islamica per immaginare un percorso concreto comune, all’insegna dell’apertura e dell’integrazione.

 

dove-sorgera-la-moschea-tre-ipotesi-lontana-dalle-case_23eeb3fc-baff-11e5-b419-1d02f072d435_998_397_big_story_detail