Archive from luglio, 2011
Lug 26, 2011 - POLITICA NAZIONALE    No Comments

Omofobia. Un’altra occasione perduta.

Oggi con 293 si, 250 no e 21 astenuti è stata votata la mozione che dichiarava incostituzionale il disegno di legge dell’onorevole Concia(PD) a favore dell’introduzione nel codice penale del reato di omofobia. Il centro destra, eccetto Futuro e Libertà, ha votato in modo compatto, facendo rimanere l’Italia nuovamente al palo nei confronti degli altri partner europei.

Qui non stavano parlando nè di coppie di fatto nè di matrimoni tra omosessuali(discussioni che non potremo rinviare all’infinito) ma semplicemente di un reato, quello inerente all’omofobia. In questi ultimi anni, direi anche negli ultimi mesi, in molte città tanti ragazzi o ragazze sono state infamate e spesso anche attaccate fisicamente, soltanto perchè omosessuali. Le giustificazioni che Buttiglione o Pecorella hanno dato rispetto al loro voto sono state ancor più deprimenti. Hanno dichiarato che l’introduzione di questo tipo di discriminazione avrebbe scatenato una guerra tra le tante minoranze della società, generando così una situazione non governabile.

Read more »

Lug 24, 2011 - NOTIZIE DAL MONDO    No Comments

Utoya

Utoya, località per molti di noi sconosciuta, è diventata da ieri l’altro sera l’isola “del terrore”..e così verrà ricordata credo per lungo tempo in Norvegia.
Un folle trentaduenne, travestito da agente della polizia, è sbarcato sull’isola mentre si stava tenendo il camp estivo dei giovani laburisti ed ha compiuto un massacro. Ha freddato a colpi di fucile e mitraglietta ben 86 ragazzi e ragazze.

Il ragazzo, che dal profilo facebook si è scoperto essere un neo nazista fondamentalista cattolico, nelle prime dichiarazioni ha detto che le sue azioni “sono state dure ma necessarie”. Non ha dato alcun segno di disagio o di squilibrio interiore, ha mostrato una certa determinazione anche dopo che è stato arrestato.

Read more »

Lug 21, 2011 - POLITICA NAZIONALE    No Comments

Dai costi di Montecitorio a Fantozzi

Il Partito Democratico,dopo gli avvenimenti di questa settimana, dovrebbe cercare di affondare il proprio avversario con poche mosse, muovendo pochissime pedine ma quelle giuste.

Innanzi tutto esprimere con chiarezza una posizione sui “costi della politica”. Perchè è vero che questo è un tema che solitamente viente brandito dai paladini dell’antipolitica, ma nella condizione economica e sociale in cui oggi ci troviamo è necessario un passaggio verso la riduzione dei costi.

La proposta che il PD ha fatto in questi giorni sulla riduzione dei parlamentari, adeguamento delle indennità agli standard europei, riduzione dell’utilizzo delle auto blu e la semplicazione del quadro istituzionale sui territori credo vada in questo senso.

Read more »

Lug 17, 2011 - POLITICA NAZIONALE    No Comments

Manovra ed i “costi” della politica

In momenti di forte crisi, di fronte a richieste dell’Unione europea affinchè sia ridotto l’enorme debito pubblico, è necessario dimostrare e attuare atteggiamenti di sobrietà e austerità. Questo atteggiamento deve interessare tutti gli attori della nostra società, dagli amministratori locali e nazionali, ai singoli cittadini, agli imprenditori e così via.

La famosa “austerity” che il premier britannico conservatore Cameron ha più volte citato consiste proprio in questo, nel cercare di compiere tutti assieme dei sacrifici per uscire “dalle secche” di questo duro periodo. Ripeto: tutti insieme.

Queste due parole sono state completamente dimenticate nella recente manovra che ieri è stata approvata al Senato. I famosi e tanto annunciati “tagli alla politica” o sono stati rimandati alla prossima legislatura o sono stati proprio eliminati.

Read more »

Lug 14, 2011 - POLITICA NAZIONALE    No Comments

Manovra da 40? No facciamo anche da 70 mld.

La manovra che è stata approvata con la fiducia questa mattina al Senato ha visto lievitare esponenzialmente la posta in gioca, dai 45 di una settimana fa ai 70 miliardi spalmati fino al 2014. Ovviamente come abbiamo visto il grosso della manovrà verrà fatto pesare nei prossimi anni, ovvero nel biennio 2012-2014 quando molto probabilmente ci sarà un altro Governo. Che ci vogliamo fare, stiamo pur parlando di un Governo assai coraggioso.

I tagli che il ministro Tremonti sta apportando, come quelli della precedente manovra sono lineari, quindi vanno a colpire indistintamente gli enti locali e le regioni, a seconda della loro condotta. Chiaramente con questo criterio le regioni più virtuose sono quelle che ci rimetteranno maggiormente, perchè si vedranno private delle risorse di cui disponevano per l’erogazione dei servizi ai cittadini.

Read more »

Lug 10, 2011 - SVAGO    No Comments

Ho ucciso Hitler

Ieri un anziano signore di 91 anni si è spento a Roma. Questo signore si chiamava Rubino Romeo Salmonì. Nel ’44 era stato deportato nel campo di concentramento di Auschwitz perchè ebreo e fu uno dei pochi ad uscirne vivo.

Nel corso della sua vita Romeo Salmonì ha portato nelle aule scolastiche, unversitarie e non solo, le sue esperienze di vita drammatiche e le atrocità vissute sulla propria pelle, con la speranza che il ricordo potesse annientare definitivamente l’orrore di quegl’anni.

Read more »

Lug 6, 2011 - POLITICA NAZIONALE    1 Comment

Province si, Province no.

Nei giorni appena trascorsi abbiamo assistito all’ira del “grande leader riformatore” Di Pietro mentre accusava il Partito Democratico di aver tradito quello che aveva detto in campagna elettorale, votando contro l’abolizione delle province.

Ormai non c’è da stupirsi se Di Pietro, ed in generale tutta l’Italia dei Valori, si spende per demolire il PD invece che i partiti al governo. E’ diventata mera routine. La questione appare più grave quando le sue frasi danneggiano l’intero centrosinistra, rendendolo nuovamente un’accozzaglia indistinta di voci senza idee. In realtà il leader dell’Idv la dovrebbe smettere di proporre mozioni e slogan POPULISTI e discutere seriamente e concretamente con i partiti a lui vicini.

Read more »

Lug 3, 2011 - POLITICA NAZIONALE    No Comments

Gli eroi di Grillo

Ultime notizie da Chiomonte e La Maddalena: il supercomico, oramai anche super-leader politico, Beppe Grillo, ha visto bene di esaltare i violenti che hanno lanciato pietre contro la polizia, definendoli “eroi”!

Il comico non ha incitato le persone civili che manifestavano ma coloro che avevano appena attuato atti di violenza contro le forze dell’ordine, dicendo loro dal suo blog che “Alla guerra si risponde con la guerra” e “bisogna scatenare focolai di rivolta in tutte le maggiori città italiane”… Insomma si è comportato come al suo solito, da statista!

Il fatto forse ancora più grave è che il segretario di Rifondazione Comunista, Paolo Ferrero, ha espresso solidarietà alle parole di Grillo, sostenendo quella folle posizione!

Read more »